fbpx

Moda

/Moda

Trionfa la creatività nella UED FASHION NIGHT 2018

By | 2018-07-20T18:04:39+00:00 luglio 20th, 2018|Eventi, Moda, UED Work, UEDlife|

Coinvolgente, emozionante, creativo. È così che si può sintetizzare lo spettacolo offerto dalla UED Fashion Night 2018, l'evento che ieri sera ha concluso l'anno accademico dell'Università Europea del Design di Pescara. Sul palco, allestito nello spazio esterno all'istituto di Alta Formazione, hanno sfilato gli abiti realizzati dagli allievi del dipartimento di Fashion Design. Gli studenti del primo anno si sono ispirati alla storia narrata nel film "The shape of water", "La forma dell'acqua", una fiaba romantica, un amore difficile, che ha come protagonista una ragazza muta. Un racconto reso attraverso la fluidità e i colori scelti per gli abiti proposti dagli allievi: i toni del verde e dell'azzurro a ricordare il colore dell'acqua accanto a tonalità più scure che rimandano alla 'profondità di un lago tumultuoso'. I colori e i costumi africani hanno invece rappresentato la collezione pret-a-porter "Contemporary wild" disegnata dagli studenti del secondo anno del corso di Fashion Design: fantasie etniche e tessuti contemporanei come il wax, tessuto in cotone di origini africane, hanno vestito donne moderne e libere. Tante le sfaccettature della personalità della donna e dell'uomo moderno raccontate poi nelle collezioni proposte dalle stiliste emergenti del terzo e ultimo anno del corso di Moda dell'Università Europea del Design di Pescara. Un inno alla bellezza, ma anche all'eleganza, alla comodità e alle forme. Capi trasformabili, abiti futuristici, materiali innovativi, che vestono donne e uomini dalla forte personalità.   Una spiccata creatività che si ritrova anche nella scelta delle grafiche proposte dagli allievi del dipartimento di Graphic Design e della scenografia realizzata dagli studenti di Interior Design, con la preziosa guida di Angelo Bucci, responsabile del Dipartimento di Interior Design. Una grande armonia tra allievi, docenti e aziende che hanno manifestato [...]

Tutto pronto per la UED FASHION NIGHT 2018

By | 2018-07-18T19:44:45+00:00 luglio 18th, 2018|Eventi, Moda, UED Work|

Tutto pronto per la UED FASHION NIGHT 2018, l'atteso evento che chiude l'anno accademico dell'Università Europea del Design di Pescara. Domani sera,  a partire dalle 20.30,  lo spazio esterno alla sede della UED si trasformerà in un grande palcoscenico sul quale sfileranno gli abiti ideati dagli allievi del dipartimento di Moda. Anche quest'anno la UED Fashion Night è stata realizzata grazie alla preziosa collaborazione dei tre dipartimenti dell'Istituto: gli allievi di Graphic Design si sono occupati della comunicazione e della regia della sfilata, quelli di Interior Design hanno curato la scenografia, mentre gli studenti di Fashion Design hanno ideato abiti e accessori. Quest'anno, inoltre, accanto a LookUp Academy di Montesilvano,  che realizzerà le acconciature delle modelle, ci sarà la scuola Sem di Pescara, che si occuperà del makeup. Sul palco sfileranno, insieme alle creazioni realizzate delle stiliste emergenti del terzo anno, abiti ispirati all'Africa selvaggia e al tema trattato nel film "The shape of water", fatti dagli allievi del primo e del secondo anno del corso di Fashion Design. " La sfilata vuole dare un messaggio, vuole trasmettere qualcosa.- spiega Angela Di Girolamo, responsabile del Dipartimento di Moda dell'Università Europea del Design di Pescara - E, in questo caso, abbiamo voluto rappresentare questa favola della principessa muta. Vogliamo parlare della 'diversità di amore', per dimostrare che anche l'amore 'diverso' può trionfare." Tanti gli ospiti che prenderanno parte all'evento: accanto a fashion blogger, stilisti e professionisti del settore, che saranno chiamati a scegliere lo studente più talentuoso,  sono numerose le aziende che interverranno, molte delle quali alla ricerca di uno stilista emergente.

Lo stilista Sabato Russo si emoziona alla presentazione delle tesi delle allieve di Moda

By | 2018-07-13T17:40:22+00:00 luglio 13th, 2018|Eventi, Moda, UEDlife|

Romantica, sensuale. Elegante, raffinata. Sempre alla ricerca di un outfit che le assicuri bellezza, sicurezza, libertà. È così che vedono la donna le giovani stiliste dell'Università Europea del Design di Pescara che hanno presentato le loro collezioni in occasione della discussione della tesi di laurea che si è svolta nella sala Favetta del Museo delle Genti d'Abruzzo. Ad ascoltarle, insieme alla commissione composta da docenti e professionisti del settore, lo stilista Sabato Russo. Un apprezzato designer che ha vinto un Award a Dubai, durante la Fashion Week, e che ha lasciato New York per trasferirsi a Milano e inseguire il suo sogno di diventare stilista. "Il mio è un percorso un po' strano. Ho studiato architettura, poi ho iniziato a fare il modello e ho capito che la moda mi piaceva. Ho viaggiato moltissimo:sono stato in Giappone,  più di vent'anni a New York. Tutto è cambiato qualche anno fa quando, finalmente, ho intrapreso il mio viaggio che si chiama Sartorial Monk, il mio nuovo brand. Da tre stagioni siamo nel calendario di Camera Moda Milano. E ora stiamo conquistando anche il mercato di Parigi. Sono molto soddisfatto." Il nome della tua ultima collezione primavera/estate 2019 è molto particolare. "La mia ultima collezione l'ho chiamata "Kokoro'", un termine giapponese che significa lo sguardo che coglie il cuore delle cose, un viaggio sentimentale nell'essenza sartoriale. Nelle mie creazioni cerco di esprimere un'anima, di raccontare il viaggio dentro di me. Oggi la gente non è abituata alla poesia, ma la capisce, pur non riconoscendola... Adesso sono ad un nuovo inizio: dopo i cinquan'anni mi riscopro, mi capisco. Ci vuole coraggio per iniziare un nuovo percorso. Paura e coraggio sono parole opposte ma simili.  E senza paura [...]

Lo stilista Sabato Russo sarà a Pescara per le tesi della UED

By | 2018-07-09T10:27:40+00:00 luglio 9th, 2018|Esami, Eventi, Moda, UEDlife|

È diventato famoso in America per i suoi abiti sartoriali. Le sue creazioni sono frutto di un'attenta ricerca e di un'ampia visione che va oltre la moda, che racconta le emozioni e che si fonda sulle sue ampie competenze. Sabato Russo, lo stilista che sarà presente alla discussione delle tesi degli stilisti emergenti dell'Università Europea del Design di Pescara, ha ottenuto un Award internazionale in occasione della Arab Fashion Week di Dubai. Il fashion designer di origine pugliese, che lega il suo nome al brand Sartorial Monk e che vive e lavora a Milano, giovedì 12 luglio sarà a Pescara (sala Favetta-Museo delle Genti d'Abruzzo) per incontrare gli allievi del corso di Moda dell'Università Europea del Design di Pescara.

Presentazione progetti finali 2017/2018

By | 2018-07-07T19:08:05+00:00 luglio 7th, 2018|Comunicazione, Design, Esami, Eventi, Moda, UEDlife|

Tutto pronto per la presentazione dei progetti realizzati dagli allievi del terzo anno dei corsi di Graphic Design, Fashion Design e Interior Design dell'Università Europea del Design di Pescara. Si inizia martedì 10 luglio alle 9 con i futuri grafici. Giovedì 12 luglio sarà la volta degli stilisti emergenti della UED che si confronteranno con il noto stilista Sabato Russo. Il 27 luglio toccherà ai giovani designers. Ogni allievo illustrerà il proprio progetto di fronte ad una commissione formata da docenti e professionisti del settore. Tutte le presentazioni si terranno nella sala Favetta del Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara.

La Vakker premia gli studenti di Grafica e di Moda

By | 2018-06-12T18:54:37+00:00 giugno 12th, 2018|Comunicazione, Moda, Riconoscimenti|

Occhiali da sole dalle forme particolari, frutto della creatività degli allievi che frequentano il terzo anno dei corsi di Grafica pubblicitaria e Moda all'Università Europea del Design di Pescara. È quello che hanno presentato gli studenti della UED alla Vakker, azienda abruzzese che distribuisce occhiali da vista e da sole. " Volevamo nuove idee, nuovi modi di intendere gli occhiali da sole - spiega uno dei responsabili dell'azienda - Qualcosa di creativo che si dissociasse dalla monotonia del nostro settore." Una sfida che è stata raccolta e portata avanti con successo dai ragazzi dei dipartimenti di moda e grafica pubblicitaria che hanno lavorato in sinergia al progetto proposto dalla Vakker. "I risultati di questa collaborazione sono stati molto interessanti sotto l'aspetto del Design e della modellistica  - continua uno dei responsabili della Vakker - In particolare, per quanto riguarda la modellistica, sono state fatte proposte per certi versi futuristiche. Tante idee che abbiamo intenzione di tenere in considerazione e magari realizzare in un futuro. Considerando anche l'esigenza di inserirle all'interno della linea che la Vakker distribuisce." Il progetto scelto è quello portato avanti dal gruppo composto da Simone Assetta, Celeste Cavallo,  Nicole Cianci, del corso di grafica pubblicitaria, insieme a Diletta Nanni e Lisa Tedeschini, del dipartimento di moda. A ogni componente del gruppo la Vakker regalerà un occhiale da sole. Inoltre l'azienda abruzzese coinvolgerà i grafici del gruppo vincitore nella realizzazione della prossima immagine coordinata di Vakker. "A noi fa piacere coinvolgere i ragazzi direttamente. È interessante questo incontro con la UED. Mi piacerebbe portare avanti un progetto continuativo perché credo che la creatività dei giovani dia un grande contributo alla crescita di un'azienda. " Cosa ha apprezzato di più nel progetto [...]

EX ALLIEVI – Manuel Clemente

By | 2018-06-07T18:39:41+00:00 giugno 7th, 2018|Ex-Allievi, Moda|

Sa ascoltare e quando qualcuno è in difficoltà non nega mai un aiuto. Manuel Clemente, ex allievo del corso di Moda dell'Università Europea del Design di Pescara, oggi, a 23 anni, lavora alla Siac Fashion. "Oggi sono tirocinante presso la Siac Fashion, un azienda di abbigliamento uomo che ha avuto le sue fortune tra gli anni 80-90 con il marchio RODRIGO -racconta Manuel - Diciamo che mi posso considerare un fashion designer, dato che, oltre a tutte le attività di assistenza all’ufficio stile e all’ufficio prodotto, mi hanno assegnato un progetto ecosostenibile: la linea RODRIGO GREEN, una capsula di camiceria che andrà ad affiancare la collezione stagionale di Rodrigo durante la settimana del Pitti a Firenze. Mi sono occupato di tutto quello che riguarda il progetto: dall’immagine grafica alla proposta di nuovi modelli, stando a contatto con i fornitori, con il laboratorio interno di modellistica e confezione e con le lavanderie per la tintura naturale. Per questprogetto ho sviluppato il packaging, il branding e tutto quello che riguarda la comunicazione della nuova linea. Diciamo che il mio percorso lavorativo per adesso corrisponde pienamente con le mie passioni. Dato che la comfort zone non è di mio piacere, in quel poco tempo che mi rimane, curo l’immagine social e realizzo le collezioni del mio brand MALLEM, linea menswear (per adesso) per giovani ragazzi dai 25 ai 35 anni. Sono alla seconda uscita stagionale. Date uno sguardo su Instagram. (@mallem) Quanto ti ha aiutato la preparazione ottenuta all'Università Europea del Design di Pescara? "La UED  è stata indispensabile per la mia crescita sia professionale che umana. Ho inquadrato un mio filone stilistico su cui ho incentrato i miei progetti e le mie ricerche. Ma la spinta maggiore [...]

È moderno e innovativo l’abito da sposa proposto dagli allievi di Moda

By | 2018-06-04T18:33:09+00:00 giugno 4th, 2018|Moda, UED Work|

La storia di una Cenerentola moderna...ma questa volta protagonista è l'abito. L'abito sognato da ogni ragazza: l'abito da sposa. A far rivivere l'emozione di  questo magico momento sono stati gli allievi del primo anno del corso di Moda dell'Università Europea del Design di Pescara. I ragazzi sono stati impegnati nel restyling di nove abiti da sposa un po' "datati" messi a disposizione dall'Atelier "Momenti Alta moda sposa" di Pescina di Rosalba Barillà. La sua passione per il settore sposa e per la moda in generale dura da trentatré anni. "Mi sono chiesta: perché non dare nuova vita ad abiti inutilizzati, dando ai ragazzi la possibilità di confrontarsi con un settore che spesso non prendono in considerazione? - spiega Rosalba Barillà - È con questo intento che ho contattato l'Università Europea del Design di Pescara. Dal nostro incontro è nata l'idea di un progetto di restyling.  Son uscite delle proposte molto moderne. I ragazzi mi hanno veramente sorpreso piacevolmente. Alcuni di loro hanno addirittura anticipato le tendenze delle nuove collezioni, senza conoscerle. E questo mi ha ridato speranza! Oggi le aziende non propongono nulla di nuovo. Non vedo nel mondo spose italiano una linfa nuova. Noi italiani siamo conosciuti nel mondo per la nostra creatività. Ma negli ultimi tempi ho visto molta piattezza. Ed ora ho capito che non si deve generalizzare, perché ci sono ragazzi di talento che hanno voglia di riscoprire un settore dove la creatività italiana sta scomparendo."

I cappelli-scultura di Pasquale Bonfilio incantano i futuri fashion designer della UED

By | 2018-05-29T17:59:13+00:00 maggio 29th, 2018|Eventi, Moda, Workshop|

Pasquale Bonfilio, giovane e talentuoso Fashion designer, ha chiuso il ciclo di incontri "Glamour - Appunti di moda", promosso dall'Università Europea del Design di Pescara. Il giovane modista di origine pugliese è stato anche l'ospite che ha aperto "Open to creativity ", la 'due giorni' dedicata alla creatività organizzata dalla Ued nelle sale del Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara. Da dove è nata questa tua passione per i capelli? "Questa mia esperienza è nata a Bruxelles circa dieci anni fa, - racconta Pasquale Bonfilio - subito dopo la mia prima personale di pittura. In quell'occasione ho conosciuto Elvis Pompilio,  famoso modista che ha fatto cappelli per Dior e molti altri. Mi ha chiesto di collaborare con lui per una campagna fatta dalla Schweppes con Uma Thurman. Dovevo restare un mese, invece sono rimasto tre anni e mezzo! Elvis Pompilio ha sempre creduto in me: diceva che sentivo i materiali. Dopo una settimana che collaboravo con lui riuscivo già a fare dei cilindri...Da qui è nata la passione per cappelli che in realtà." Come sei arrivato al mondo della moda? "In realtà casualmente. Il mio mondo era quello dell'arte, della pittura, del disegno, della scultura, che ho fatto sempre come autodidatta.  Poi mi sono trovato travolto da questa esperienza. " Hai un atelier a Milano, la Cappelleria artistica. "Si, dove ricevo solo su appuntamento. Non ho un punto vendita,  ma alcuni negozi che vendono i miei cappelli. Essendo pezzi unici è difficile seguire tutta la produzione. Anche perché continuo a fare tutto da solo: disegno, cucio, preparo le scatole per gli editoriali e faccio molte collaborazioni con alcuni brand famosi." Cosa hai mostrato agli studenti del corso di Moda dell'Università Europea del Design [...]

Fashion blogger per caso e per passione: Giorgia Di Basilio racconta la sua storia

By | 2018-05-03T18:49:26+00:00 maggio 3rd, 2018|Glamour, Moda, Workshop|

È diventata Fashion blogger per caso. Oggi ha milioni di followers. La giovane Fashion blogger Giorgia Di Basilio, originaria di Teramo, terza ospite di "Glamour - Appunti di moda", ha incontrato gli allievi dell'Università Europea del Design di Pescara per chiarire gli aspetti di questa nuova professione. "All'inizio ho cercato di non far uscire il mio nome. Poi, qualche anno fa, è uscito. Non avevo l'ambizione di diventare blogger. È successo quando è aumentato il numero di followers su Instagram. C'è chi vuole diventare Fashion blogger pensando che ci sono soldi facili e poco lavoro da fare. Ma non è così. Oggi, in particolare,  per diventare Fashion blogger, c'è bisogno di tanta pazienza, bisogna informarsi, dedicare tante energie a questo lavoro e trascorrere tantissime ore al giorno sui social. E anche se qualcuno dice che il blog è una 'cosa vecchia',  secondo me è sempre attuale: perché oggi la prima cosa che si fa è cercare su Google. E se c'è un blog si arriva subito a quella pagina,  a quell'articolo." Secondo te, come dovrebbero utilizzare i social i ragazzi? "Dovrebbero gestirli con pazienza e con attenzione perché è vero che la privacy è ridotta, ma è pur vero che io condivido ciò che desidero condividere. Quindi i social devono essere usati in maniera seria e professionale, perché quello che va su internet ci resta." Come si svolge il tuo lavoro? "Ci sono agenzie e piattaforme che mettono in contatto blogger e aziende; anche se spesso le aziende hanno i propri p.r. che si occupano del reclutamento. Altre volte le aziende entrano in contatto direttamente con noi, via mail, tramite il blog o Instagram." Come si svolge il tuo lavoro? "Ci sono progetti [...]